le Schede

 Porto Garrafeira 1908. REAL VINICOLA.  Grande vino prodotto con aggiunta di Brandy proveniente dalla regione del Douro in terreno collinare dove la coltivazione è quasi proibitiva date le condizioni del terreno molto scosceso. Bonnes-Mares 1969 Grand Cru de Vogué    
 
E' stato qualificato uno dei più maestosi e raffinati vini della Cote de Nuits, il classico pugno di ferro in un guanto di velluto. Per essere degustato al meglio deve subire un affinamento per almeno quindici anni.
 

 

 

 Porto Garrafeira 1904. REAL VINICOLA.    Il termine Garrafeira viene usato per i grandi vini ad alta gradazione che vengono lungamente invecchiati e quindi affinati in "garrafas". Le annate 1904, 1908 e 1912 sono rarissime e sono certificate con garanzia del Produttore. Corton  1961  Grand Cru  Rigault.  Prodotto esclusivamente con Pinot Noir e Liébault, è il miglior rosso della Cote de Beaune (Bourgogne)Vino di eccezionale stoffa, ha bisogno di almeno 10 anni prima di sviluppare il suo aroma di frutti rossi. Arriva a tardissima età in perfetta forma.     
 Marsala Riserva 1834. INGHAM.  Nel 1812 Benjamin Ingham edificò in Marsala una enorme cantina e iniziò a produrre uno dei migliori Marsala ponendone in riserva delle considerevoli quantità.  La riserva 1834 è di una rarità assoluta. Amarone  Recioto Valpolicella  Ris. num. (19950 bott.)  Santi. L' origine dell' Amarone risale agli antichi romani che lo chiamavano Retico. La zona di produzione (la Valpolicella) si trova tra i 200 e i 300 m.s.l.m. E' uno dei vini italiani più apprezzati e famosi nel mondo e dei più longevi.  
 Marsala Racalia 1870. INGHAM.  Le tipologie del Marsala sono diverse: S.O.M., SOLERA, VERGINE, PRINCESSE, GARIBALDI DOLCE, ecc. Racalia è un vero e proprio Cru di Marsala e questa riserva 1870 è assolutamente rara e introvabile. Chateau la Fleur-Pétrus 1962 Grand Cru.  Confinante con il mitico Ch. Pétrus, è uno dei più grandi crus di Pomerol. Il terroir è composto di sassi molto profondi che conferiscono al vino una eleganza e una finezza naturali. Superbo nella maggioranza delle annate.  
 Marsala Riserva 1840 "ACI" FLORIO  Grande Marsala affinato con il metodo "solera" che consiste nel miscelare le migliori annate del vino a cominciare dall' annata 1840. Imbottigliato nel 1962 questo vino ha ancora davanti parecchi decenni di vita in ascesa. Chateau Cantenac-Brown  1967  3me Cru Classè  Médoc. Uno dei più grandi vini di Margaux che affronta con disinvoltura un invecchiamento di oltre 50 anni. Da giovane è marcatamente tannico ma si ammorbidisce con l'affinamento. Prevalenza di Cabernet Sauvignon. 
 Acandia di Rodi 1929 e 1931.  C.A.I.R.  Prodotto durante il periodo fascista di autarchia questo vino intendeva sostituire il Porto, essendo Rodi territorio italiano. Nella controetichetta viene dichiarato prodotto nella tenuta Acandia nell' Isola di Rodi. Uniche bottiglie disponibili sul mercato. Chateau Kirwan 1959-1962  3me cru classé  Grande vino di Cantenac par Margaux che deve la sua notorietà a un terroir di sassi profondi che gli conferiscono delle qualità aromatiche considerate uniche fin dal 1800. Uvaggio Merlot Cabernet Sauvignon e Franc. 
 Marsala "Vecchie Cantine" FLORIO.  Reperite durante lavori di restauro nelle cantine Florio dietro a un muro costruito nei primi anni del '900, queste bottiglie sono garantite dalla Casa prodotte alla fine dell' 800. Le tipologie sono: "SOM", "Inghilterra" e "Princesse". Chateau Batailley 1967  5me Cru classé  Uno dei più antichi del Pauillac. Vinificazione di tipo tradizionale che dà luogo a un vino tannico e di grande stoffa. Il nome deriva dai combatti- menti che e
bbero luogo durante la guerra dei 100 anni.
 
 Porto"Duque de Braganca"1895 FERREIRA Questa Riserva viene invecchiata in fusti di rovere per almeno 6 anni e viene quindi affinata per molti anni in "bonbonnes" dove le proprietà del vino si sviluppano in modo considerevole. La Riserva 1895 è di una rarità assoluta. Barolo Cru "La Villa" 1946  Ris. num. (4340 bott.) Fontanafredda. Di color rosso granato da giovane, acquista con l' invecchiamento una nota mattone. Tannino preciso e levigato, molto lungo e persistente al gusto.Vino da lungo affinamento. Le Riserve numerate sono eccezionalmente rare. 
 "Villa Antinori" Chianti 1955  March. Antinori. Vino aristocratico, raffinato e avvincente. Nell' austerità, nella struttura complessa e nella ricchezza di carattere il "Villa Antinori" fonda il suo stile e unicità. Disponibili anche le  annate 1952, 1957, 1958, 1967, ecc. Chateau d' Yquem  1er Grand Cru Sauternes 1968  Lur Saluces. E' considerato uno dei più grandi vini da "meditazione" esistenti. Prodotto con cura meticolosa (raccolta manuale acino per acino solo alla comparsa della "muffa nobile" che apporta una complessità aromatica eccezionale, affinamento in barrique, ecc.). Vino "eterno" 
 Porto Maia cuvèe 1944  DA SILVA.  Il Porto, fino al 1756 veniva designato come vino "d' expe-dition" perchè gli veniva aggiunta una certa quantità di acquavite al termine della fermentazione. Dal 1820 la fermentazione viene interrotta, con l' ag- giunta di brandy, al fine di avere Porto più dolce.      Chateau Durfort-Vivens  1962  2me Cru Classé  Médoc.  Vigneto di 32 ettari nel comune di Margaux su terreno sassoso che offre una maturità precoce al Cabernet Sauvignon predominante. Ricco di tannini che permettono un prolungato invecchiamento. Molto strutturato. 
 Barolo 1955  Pod. Luigi Einaudi. Il vino che ha fatto dire a Cesare Pavese "...tre nasi sono quel che ci vuole per il Barolo...". Prodotto con uve Nebbiolo su dolci colline a sud-ovest di Alba, è unanimemente considerato uno dei più grandi vini al mondo per le sue singolari e preziose caratteristiche determinate dal complesso profilo geologico della zona. Prolungato affinamento. Barolo "Bricco Rocche" Cru Brunate Ris. num. (23749 bott.) Ceretto. Prodotto con uva Nebbiolo delle varietà Michet, Lampia e Rosé è rosso granata dai riflessi aranciati, da giovane, che con l' invecchiament
o tendono al mattone. Profumo e sapore intensi, ampi, persistenti con note evidenti di viola e goudron. Grande stoffa.
 
 Porto 1959  Ramos Pinto. Grande vino fortificato portoghese prodotto nella valle del Douro da dove prese le vie del commercio nel mondo e in particolare verso     l' Inghilterra dove trova tuttora i più grandi estimatori. Vino inimitabile fatto maturare beneficiando del clima oceanico. Le sue riserve sono praticamente eterne. Niersteiner "Rehbach" 1976  Guntrum  Prodotto con il metodo Trockenbeerenauslese. Le uve vengono lasciate sulla pianta fino a inverno inoltrato il che fornisce un vino ricco di zuccheri ed estratti. Dopo un adeguato affina- mento in barrique e bottiglia è messo in vendita. 
 Alpestre Riserva numerata 1951 (2230 bott.) I Padri Maristi produttori di questo distillato si trasferirono a Carmagnola all' inizio del '900 dove iniziarono la produzione in quantità considerevole. Nel 1951, per la prima volta, decisero di mettere in riserva una piccola quantità di prodotto. Chateau Plince  1959 e 1962  Cru Classé Pomerol.  50.000 bottiglie, prodotte in 8,66 ettari di vigna, di ottima qualità. Si dice che il Pomerol "è un' opera d' arte della terra girondina", vino potente, raffinato e pieno di eleganza, eccellente da giovane ma ancor più invecchiato. 
 Barbaresco Sel. numerata 1959  BERSANO.  Questo vino, prodotto con vitigno Nebbiolo, è considerato uno dei vini più aristocratici del mondo ed è uno dei più richiesti. Ha origine nell' antico Podere dei Conti della Cremosina. Vino dalla grande resistenza all' invecchiamento.  Chateau Gaillard de la Gorce 1967  Grand Cru Saint Emilion. 36.000 bottiglie prodotte in 6 ettari di
 vigneto. 18 mesi di maturazione di cui 12 in barriques. Eccellente vino di Bordeaux adatto a lungo invecchiamento.
 
 Vin Santo rosso Ris. 1957/58/70/77 Antinori  Questo vino viene prodotto raccogliendo i grap- poli selezionati di Sangiovese, facendoli appassire nella "vinsantaia". e vinificandoli a gennaio. Il vino ottenuto si affina in barrique per 5/6 anni. Passito fine, dolce e alcoolico dalla lunga vita.  Chateau Leoville-Poyferré  1962 e 1967     2me Cru Classé  Médoc. Grazie al suo terreno possiede un magnifico equilibrio fra alcol, acidità e tannini e sviluppa un sontuoso vellutato e una grande finezza alleati a una grande capacità all' invecchiamento.
 
 Grappa friulana "Vite d' oro" 1966 e 1967. La grappa è il distillato tipico italiano e particolarmente triveneto. Da molti anni purtroppo la Camel  non indica più l' annata di produzione della sua grappa "Vite d' oro". Chateau Gloria  1967  Saint Julien. Il Domaine consiste in 48 ettari di eccellente vigneto diviso in 65%  Cabernet Sauvignon e 25% Merlot. La qualità, alla luce degli ultimi millesimi, è di un buon equilibrio tra finezza e corpo, la complessità e la stoffa. Ottimo vino da invecchiamento. 
 Villa di Capezzana  Carmignano Riserve numerate 1961-1967-1968.  Grande vino prodotto con Sangiovese (80%) e Cabernet Sauvignon, molto strutturato con retrogussto ampio e persistente. Il tannino denso e dolce permette a questo vino lunga vita in ascesa. Chateau Bellevue-Figeac  Cru Classé   Saint Emilion. Uno stile magistrale che esprime finezza, eleganza con una buona materia e ampiezza in bocca. Aroma di tabacco, di tè e di carne grigliata. Q
uesto per quanto riguarda il vino delle recenti annate ancor più messe in rilievo da questo 1962.
 
 Grappa di Coltibuono Ris. numerata 1978.  Grappa prodotta con le vinacce del Chianti Classico di Badia a Coltibuono in un impianto discontinuo a vapore. Particolare, molto profumata e aromatica che con lo scorrere degli anni si è ulteriormente affinata. Chateau Chalon  Reserve des Nesles 1953  . Il più prestigioso dei Vins de Garde. Prodotto solo nelle migliori annate, viene sottoposto a continue variazioni di temperatura, il che giova all' affina- mento del vino. Anche se pronto dalla messa in vendita vive da 50 a 200 anni a seconda delle annate. Grandissimo vino da "meditazione". 
 Carinena "Mòsen Cleto" Ris. num. 1953.  Prodotto nel "pago Carralongares" nella regione di Argon, zona di scarsa piovosità per cui i vini bianchi che vi si coltivano risultano di eccezionale corposità e stoffa per cui si pronostica ancora lunga vita. Gewurztraminer d' Alsace 1970  Josmeyer  Vitigno certamente originario di Termeno in Alto Adige e successivamente esportato in parecchi Paesi p
roduttori di vino tra i quali l' Alsazia dove ha trovato eccellente habitat. Vino molto aromatico e di consistente stoffa.
 
 Barolo "MARCENASCO" 1969  RATTI.   Le origini di questo Barolo risalgono al XII secolo. Renato Ratti, mitico e innovatore vignaiolo di La Morra, ha prodotto per molti anni uno dei più prestigiosi vini del mondo e uno dei più longevi. Barolo 1957 Cru S. Cassiano  Prunotto  Prodotto con il vitigno Nebbiolo che matura tardivamente alla fine di ottobre e vinificato con adeguata macerazione sulle bucce. Detto "Re dei Vini" è di grande austerità, eleganza e stoffa che gli permettono una longevità eccezionale. 
 Spanna "Campi Raudii" 1964 VALLANA.  Senza alcun dubbio si tratta di uno dei più raffinati vini italiani, anche se è sempre stato messo in disparte rispetto agli altri Nebbiolo quali Barolo e Barbaresco. Chi dispone di qualche bottiglia di questo nettare ne conosce la tenuta nel tempo.  

Rauenthaler "Gehrn" 1973 Kabinet  Uno dei più grandi vini della Rheingau con un equilibrio di dolcezza e acidità che ne fanno uno dei più longevi al mondo. Il vitigno Riesling ha capacità di esibire il carattere minerale e i profumi di miele e spezie esotiche.

 
 Chateau Mouton Rothschild 1967 1er Cru Médoc. Soltanto nel 1973 il Barone Philippe de Rothschild ottenne la classificazione "Premier Cru" per questo grande vino di Bordeaux. Il Chateau si estende su 75 ettari di vigneto a Pauillac e viene prodotto con i ceppi tipici del Médoc: 80% Cabernet Sauvignon, 10% Cabernet Franc e 10% Merlot.  Chianti Classico "Riserva Ducale" 1953 Ruffino. Questa Riserva è il fiore all' occhiello della leggendaria Casa di Pontassieve fondata nel 1877, la cui uscita risale al 1933. Vino di altissima qualità malgrado la elevata produzione (anche 300.000 bottiglie l' anno). In una degustazione effettuata in ottobre 2000 il vino era in perfette condizioni organolettiche.
 
 Cabernet "Palazzotto" 1981  Maculan. Da Vigneto piantato su terreno ghiaioso nasce questo Cabernet Sauvignon  dal colore rubino scuro compatto, al naso un concentrato di more e ribes e dal gusto ben strutturato, morbido e di ottima tannicità. Viene affinato per 18 mesi in barrique e 2 in bottiglia. Tenuta all' invecchiamento. Chianti Classico 1979  Badia a Coltibuono. Fondata mille anni orsono questa abbazia produce uno dei migliori Chianti Classico. L' età del vigneto va dai 10 ai 16 anni. Le uve utilizzate sono: 90% Sangiovese e 10% Canaiolo. Invecchiamento: 24 mesi in botti di rovere e 4 mesi in bottiglia. 
 Valtellina "Vino dell' Avo"  1964 Ris. num. Tona. Dal 1996 l' azienda Tona passa alla gestione della Casa Vinicola Triacca che potenzia impianti, cantine d' invec- chiamento e affinamento del vino e riporta agli antichi splendori questa storica Casa valtellinese. Le poche bottiglie rimaste sono di assoluta rarità. Torgiano "Rubesco" Cru Vigna Monticchio 1971  Lungarotti. Vino classico ed emblematico della migliore enologia italiana che esprime tipicità ed eleganza esaltate da un lungo affinamento in bottiglia. Riserva particolarmente rara.
 
 Chateau Croizet-Bages  1967  5me Cru classé Médoc. 27 ettari di proprietà della Famiglia Quié producono questo eccellente vino del Plateau de Bages in Pauillac. Vino ricco in bocca con note spiccate di torrefazione, violetta e goudron, di ottima maturità e dai tannini molto evidenti. Propensione all' invecchiamento. 

Chateau Langoa-Barton  1952  3me Cru classé  Médoc. Proprietà della fam. Barton dal 1921, questo cru è irreprensibile per la sua regolarità. 15 ettari nel comune di St. Julien producono questo grande Bordeaux che sviluppa una tavolozza di aromi complessi e persistenti con note di frutti neri, liquirizia e violetta. Grande propensione all' invecchiamento.